IL CONSORZIO

Nel 1988, per iniziativa dell'Università di Roma "La Sapienza" e delle Università di Perugia e Milano, prese corpo l'idea di formare un gruppo di lavoro capace di sviluppare ed estendere le ricerche sui trapianti d'organo, anche con l'intento di coinvolgere e formare giovani medici neolaureati nella difficile disciplina chirurgica; a questo scopo il Consorzio, sin dalla sua costituzione, ha assegnato oltre 160 borse di formazione favorendo l'inserimento nella ricerca e nelle strutture universitarie di una gran parte di neoformati. La bontà dell'idea iniziale delle tre Università promotrici è riscontrabile nel fatto che dalla sua costituzione il Consorzio si è progressivamente allargato ad altre 13 Università italiane e 3 straniere, una delle quali è la Columbia University di New York, sicché oggi il Consorzio Interuniversitario per i Trapianti d'Organo annovera un totale di 19 Università. La sua attività istituzionale è quella di promuovere e coordinare le ricerche ed altre attività scientifiche ed applicative nel campo dei trapianti d'Organo tra le Università consorziate favorendo, da un lato, le collaborazioni tra le Università italiane e quelle straniere ed altri Enti di ricerca, nonché le industrie e, dall'altro il loro accesso e la loro eventuale partecipazione alla gestione di laboratori esteri o internazionali operanti nel settore. L'ambizione del Consorzio è quella di estendere nei prossimi anni i lusinghieri risultati, sin qui raggiunti, ad un sempre maggior numero di pazienti attraverso il potenziamento della ricerca, il perfezionamento delle tecniche e la razionalizzazione delle risorse presenti nel paese, nonché una valorizzazione delle competenze delle giovani leve favorendone la formazione professionale. Attualmente il Consorzio è attivamente impegnato in diverse linee di ricerca ed ha conseguito importanti obiettivi, alcuni dei quali già trovano applicazioni cliniche in pazienti sottoposti a trapianto. Il Consorzio ha sede in Roma ed è sottoposto alla vigilanza del Ministero Istruzione Università e Ricerca. La personalità giuridica dell'Ente è riconosciuta con D.P.R. del 31/X/88.

ORGANI DEL CONSORZIO

Il Consorzio Interuniversitario per i Trapianti d'Organo racchiude in se i seguenti organi:

  • Consiglio Direttivo: organo deliberante, è composto da un rappresentante per ciascuna delle università consorziate e da due rappresentanti del Ministero Istruzione, Università e Ricerca.
  • Consiglio Scientifico: è composto dai responsabili delle singole unità di ricerca ed esprime pareri tecnico-scientfici.
  • Collegio Revisori dei Conti: è l'organo di controllo amministrativo; si compone di un rappresentante del Ministero del Tesoro con funzioni di Presidente e due rappresentanti del Ministero Istruzione, Università e Ricerca.
  • Direttore: Legale Rappresentante del Consorzio è, il Prof. Pasquale B. Berloco dell'Università di Roma "La Sapienza". Presiede il Consiglio Direttivo ed il Consiglio Scientifico.

OBIETTIVI

I nostri risultati sono conseguiti perseguendo obiettivi individuabili in:

  • Induzione della tolleranza nei trapianti di rene e cuore
  • Immunomodulazione e monitoraggio immunologico post trapianto
  • Innesto di insule pancreatiche per la cura del diabete
  • Sviluppo organi in laboratorio a scopo trapianto di rene e pancreas
Università consorziate
  • Università di Milano
  • Università di Roma "La Sapienza"
  • Università di Cluj - Napoca (Romania)
  • Università di Messina
  • University St.Cyril and Methodius- Skopje (Macedonia)
  • Università di Catania

Vedi altre...

Iscriviti alla nostra newsletter